RASSEGNE LETTERARIE

Positano Mare, Sole e Cultura

ARCHIVIO EDIZIONI PASSATE

Positano 2014 Mare, Sole e Cultura, la rassegna letteraria ispirata alla più recente produzione editoriale, presieduta da Aldo Grasso, alza il sipario della sua XXII edizione con una riflessione sulla rivoluzione geopolitica che ha interessato l’Europa, e che ha animato le correnti di un nuovo vento il cui soffio ha modellato un profondo, anche se a volte impercettibile, cambiamento nel substrato politico, economico, culturale e sociale del nostro Paese, e non solo.

Anche quest’anno inclusa tra le «Città del libro», Positano Mare, Sole e Cultura,  individua ne la «Libertà dei corpi e potere delle anime» il filo conduttore che animerà il dibattito degli incontri che avranno luogo a Positano dal 27 giugno al 24 luglio 2014.

«“Alle navi, filosofi!” era l’esortazione di Friedrich Nietzsche. Perché cominci la navigazione sul mare delle idee occorre che non solo le nostre persone fisiche riducano il più possibile i vincoli per l’azione, ma che si vada oltre il conformismo intellettuale e la cappa soffocante della burocrazia. scrive Giulio Giorello - E poi, se i corpi devono essere liberi, le anime devono essere potenti nel gioco delle più spregiudicate congetture e delle più audaci visioni del mondo, in modo da farci conquistare orizzonti sempre più aperti. Le nostre ipotesi e le nostre teorie - nella scienza come nella politica - non sono tanto delle “credenze” o delle “convinzioni” che vogliamo imporre agli altri, ma dei programmi di ricerca, delle indicazioni di un patrimonio da mettere in comune, di un insieme di prospettive che ci indirizzano verso nuovi lidi non meno di come faccia la bussola quando solchiamo le onde.»

Ad alzare il sipario sulla XXII edizione sarà venerdì 27 giugno (Palazzo Murat - ore 21,00), Massimo Franco, autore de “Il Vaticano secondo Francesco” (Mondadori), in una serata dedicata alle trasformazioni e alle sfide che hanno caratterizzato la nostra più recente contemporaneità. Insieme a Giulio Giorello, Aldo Grasso, Mario Orfeo e Angelo Scelzo, Franco analizzerà come l’elezione di Papa Francesco abbia favorito l’esportazione di una visione radicalmente nuova del cattolicesimo nel cuore della Roma papale; e come il modello sudamericano, fino a ieri la «periferia», da eccentrico sia diventato centrale. Alla serata interverrà Riccardo Cavallero, Direttore Generale Libri Trade del Gruppo Mondadori.

Libertà dei corpi e potere delle anime sarà anche il tema del seminario di studi, condotto dal filosofo Giulio Giorello, che si terrà sabato 28 giugno alle ore 11,30 presso la sala Consiliare “Salvatore Attanasio” del Comune di Positano, nell’ambito del Premio Internazionale di giornalismo Civile, presieduto da Giovani Russo, conferito dall’Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, e quest’anno assegnato a Massimo Franco, inviato e notista politico del «Corriere della Sera», e Mario Orfeo, direttore del TG1.

Una serata dedicata alla letteratura dei sensi, invece, quella che giovedì 3 luglio (Terrazza Le Agavi –ore 21,00) vedrà ospiti lo chef Alfonso Iaccarino, autore de “La cucina del cuore” (Mondadori), Marisa Laurito, autrice de “Le ricette di Casa Laurito” (Mondadori) che insieme a Luciano De Crescenzo, autore di “Gesù è nato a Napoli” (Mondadori), Gianluca Mech, autore di “Dimagrisci con la Tisanoreica” (Mondadori) e Renzo Arbore, si addentreranno tra i segreti della tradizione culinaria meridionale, attingendo a sapori dimenticati e dimostrando come l’amore dalle mani si trasferisca al cibo e possa arrivare al cuore di ogni commensale.

Nessun elemento di unità, nessun sentimento di Patria, nessuna ricerca del bene comune. Venerdì 11 luglio (Covo dei Saraceni –ore 21,00) vedrà ospiti Vittorio Feltri e Gennaro Sangiuliano, autori di “Una Repubblica senza patria” (Mondadori) Mario Giordano, autore di “Non vale una lira” (Mondadori), insieme al direttore de Il Sole 24 ore, Roberto Napoletano, autore di “Viaggio in Italia” (Rizzoli), analizzeranno la situazione politica del nostro Paese, e di come l’avvento della moneta unica ci abbia resi più poveri, abbia accresciuto le differenze tra i Paesi e trascinato nel suo fallimento il sogno europeo dei nostri padri.

Martedì 15 Luglio (Lido Incanto – ore 21.00) Carla Fracci, autrice di “Passo dopo passo” (Mondadori) insieme al direttore del settimanale Grazia, Silvia Grilli, ripercorrerà i ruoli, le interpretazioni, le storie di vita privata e quelle portate in scena. Le memorie di un’étoile acclamata dai più autorevoli critici di balletto e applaudita con calore da pubblici di ogni levatura, che è stata partner artistica dei più gloriosi danzatori del mondo, da Erik Bruhn a Rudolf Nureyev, che ha lavorato con coreografi come John Cranko, Maurice Béjart e Antony Tudor, e che è sempre stata circondata da poeti, su tutti Eugenio Montale che le dedicò la lirica: La danzatrice stanca.

Giovedì 17 Luglio (Fly Bar -Music on the Rocks –ore 21,00) Michele e Nicola Neri, autori di “Scazzi” (Mondadori) e Giulio Scarpati, autore di “Ti ricordi la casa rossa?” (Mondadori) si addentreranno tra gli ingranaggi del delicato meccanismo del rapporto tra genitori e figli. Una serata dedicata al racconto di storie in cui tutti possono riconoscersi, che andranno a risvegliare ricordi che sembravano essere stati dimenticati.

Martedì 22 luglio (Terrazza Marincanto – ore 21.00) Marcello Veneziani, autore di “Anima e Corpo” (Mondadori) e Domenico De Masi, autore di “Mappa Mundi” (Rizzoli), si addentreranno in un percorso alla scoperta dei rifugi esistenziali elaborati dall’individuo per affrontare la quotidianità e prepararsi alle sfide offerte dal futuro.

Mercoledì 23 luglio (Villa Treville –ore 21,00) il regista Ferzan Ozpetek, autore di “Rosso Istanbul” (Mondadori), insieme alla giornalista Titta Fiore, si addentreranno tra i paesaggi di Istanbul. Rossa come i melograni, come i vecchi tram, come i carrettini dei venditori di simit, come certi tramonti sul Bosforo che mischiano lo scarlatto al blu, come lo smalto sulle unghie di una madre molto amata, Istanbul si trasforma nel palcoscenico di un amore che non conosce età, paese, tempo, ragione, differenze di sesso. Che sceglie e basta.

A chiudere la rassegna giovedì 24 luglio (Villa Treville –ore 21,00) il regista Giuseppe Tornatore, autore di “Il Collezionista di Baci” (Mondadori), il giornalista e scrittore Antonio Monda, autore de “La casa sulla roccia” (Mondadori), e lo scrittore noir Andrea G. Pinketts, autore di “Ho una tresca con la tipa nella vasca” (Mondadori), che analizzeranno le molteplici idiosincrasie dell’animo umano attraverso il racconto di voluttà nostalgiche.


Guarda il Video

Galleria Fotografica (clicca sulle immagini per ingrandire)

Documenti Allegati

DELIA Agenzia Letteraria -Via Roma, 16 84121 Salerno - P.IVA 00758920656